ASSISTENZA TECNICA ALL'IMPRENDITORIA AGRICOLA (LR 73/77)

PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITA’ 2011/2012

Le Sezioni Operative

L’Ente a norma della L.R. n. 73/77 è autorizzato a programmare e realizzare, nelle aree territoriali determinate dall’art. 2 del D.A. n. 390/DR del 16 luglio 1979, azioni integrate di assistenza tecnica e di promozione rivolte agli imprenditori ed operatori agricoli siciliani. Gli interventi operativi, contenuti in tali azioni integrate, sono finalizzati a favorire lo sviluppo del territorio ed il miglioramento delle condizioni economiche, sociali, professionali, culturali dei produttori agricoli intesi come presenze attive e soggetti dello sviluppo agricolo e rurale; ciò, principalmente, attraverso:

  • Interventi di orientamento tecnico per verificare la capacità di adattamento delle innovazioni di prodotto (colture arboree ed erbacee) licenziate dalla Ricerca regionale e nazionale;
  • Attività informativa per il tempestivo trasferimento dei risultati ottenuti dall’attività di orientamento tecnico;
  • Consulenza all’impresa, intesa come supporto integrato all’imprenditore agricolo (analisi ed individuazione di criticità e punti di forza dell’ impresa; individuazione di alternative tecniche, economiche e finanziarie; supporto definizione di piani di miglioramento programmati e finanziati attraverso l’accesso al credito e ai finanziamenti.
  • Formazione ed aggiornamento degli operatori agricoli.

ANNO 2011 e seguenti (fino ad ultimazione degli interventi)

Le “Azioni”di Assistenza Tecnica sono state individuate secondo una logica di filiera e sono state aggregate in Programmi finalizzati la cui realizzazione è iniziata nel corso dell’anno 2011 ed è attualmente in corso. Tali azioni sono realizzate dai tecnici delle Sezioni Operative Periferiche di Assistenza Tecnica dell’Ente (S.O.P.A.T.) presenti su tutto il territorio regionale. I diversi interventi programmati sono di seguito sinteticamente indicati con le S.O.P.A.T. di riferimento.

  1. “Interventi a sostegno della filiera agrumicola”
    1. Prove di verifica dell’umidità del terreno tramite utilizzo di tensiometri – Caratterizzazione dei parametri qualitativi e valutazione degli indici di maturazione dell’arancia pigmentata – Prove di controllo di Ceratitis capitata con moderni prodotti utilizzabili anche in agricoltura biologica (Carlentini);
    2. Valutazione dell’impiego di fitoregolatori e tecniche di diserbo (Palagonia);
    3. Conduzione campo di orientamento di portinnesti resistenti alla Tristeza degli agrumi (Ribera);
    4. Corso di potatura ed innesto (Ribera);
    5. Corso finalizzato alla produzione di derivati liquorosi quali il limoncello, con particolare attenzione agli aspetti commerciali e normativi (S. Teresa Riva);
    6. Promozione del Tarocco Gallo e dell’arancia rossa attraverso depliant e brochure informative (Palagonia);
    7. Iniziative promozionali in collaborazione con i Comuni e le strutture alberghiere (Ribera);
    8. Partecipazione alla realizzazione di iniziative e campagne volte alla valorizzazione dell’arancia rossa e all’incremento del consumo di arance rosse (Palagonia).
  2. “Realizzazione di interventi di supporto all’orticoltura protetta e al florovivaismo” –
    1. Prove di coltivazione di viti ornamentali in fuori suolo (Barcellona);
    2. Prove di coltivazione di piante mediterranee ornamentali allevate a palchi (Barcellona);
    3. Prove di confronto di pomodoro in fuori suolo su substrati diversi (Scicli);
    4. Prove di impiego di rete ombreggiante fotoselettiva Aluminet e film plastici diversi su tunnel e serre (Scicli - Pachino);
    5. Realizzazione di una serra per mantenimento in screen-house di olivi ed agrumi ornamentali, a servizio dei vivaisti della costiera tirrenica messinese (Barcellona);
    6. Organizzazione, patrocinio e partecipazione a manifestazioni nazionali ed internazionali d’interesse finalizzate alla creazione di momenti d’incontro fra la domanda e l’offerta (Marsala);
    7. Progettazione e realizzazione di un sito internet relativo al florovivaismo regionale (Mazzarrà S.A.). 
  3. “La fragolicoltura siciliana - Studio degli aspetti varietali e colturali in areali diversi, di nuova e vecchia introduzione”
    1. Valutazione delle caratteristiche produttive e qualitative di nuove varietà, alternative a cv. Tudla, coltivate in ambiente protetto in areale marsalese, utilizzando piante fresche a radice nuda e cime radicate (Marsala);
    2. Prova dimostrativa di coltivazione nell’areale etneo di fragolina “Regina delle Valli” (Linguaglossa e Randazzo);
    3. Prova dimostrativa e di orientamento varietale di fragola rifiorente nell’areale delle Madonne (Petralia Soprana);
    4. Prova di coltivazione di fragolina nella fascia costiera del riberese (Ribera).
  4. “Valorizzazione del grano duro siciliano”
    1. Campi di valutazione qualitativa e quantitativa di grano duro di varietà antiche (Timilia, Capeiti, Russello) nella logica del recupero di varietà antiche (Caccamo, Polizzi Generosa, Corleone, Petralia Soprana);
    2. Campi di valutazione di grano duro di varietà di nuova introduzione, con particolare riguardo a caratteristiche merceologiche e alla presenza di micotossine (Petralia Soprana, Naro);
    3. Realizzazione campo di confronto varietale di grano duro convenzionale con ricorso a fertilizzanti minerali granulari e liquidi (Petralia Soprana)
    4. Realizzazione campo di confronto varietale di grano duro in biologico (Petralia Soprana);
    5. Corso di formazione su tecniche di produzione di pasta fresca realizzata con semole di produzione locale (Corleone);
    6. Prove dimostrative di pastificazione e panificazione con valutazione dei prodotti ottenuti (Corleone).
  5. “Realizzazione di interventi a supporto dell’olivicoltura siciliana”
    1. Dotazione, manutenzione ed impiego di attrezzature agevolatrici della potatura e della raccolta (Linguaglossa, Mazzarrà S.A., Polizzi Generosa, Salemi);
    2. Realizzazione di un campo di confronto varietale di olivi da olio, anche su portinnesto nanizzante FS17 (Naro);
    3. Gestione campo di orientamento varietale di olivo da mensa (Ribera);
    4. Orientamento al confezionamento in base alle caratteristiche dell’olio (Nicosia);
    5. Indagine su caratteristiche qualitative ed analitiche di oli provenienti da diverse varietà nel comprensorio riberese ed agrigentino (Ribera);
    6. Organizzazione e realizzazione di corsi di potatura, raccolta ed innesto rivolti ad operatori del settore (Partanna, Ribera);
    7. Incontri e seminari su tecnologie olearie con esperti impianti di industrie leader del settore (Ribera);
    8. Attività formativa ed informativa finalizzata all’aggiornamento tecnico e normativo degli imprenditori del settore olivicolo, anche con visite in aziende leader del settore olivicoli (Salemi);
    9. Realizzazione della 2° Edizione del Concorso Regionale Olio Extravergine d’Oliva – Morgantinon (Valguarnera). 
  6. “Rete di orientamento varietale in orticoltura di pieno campo, valorizzazione delle produzioni ed ottimizzazione delle tecniche colturali”
    1. Prove su varietà resistenti/tolleranti alle virosi su pomodoro da industria e lattughe (Caccamo e Adrano);
    2. Prove di confronto varietale su specie orticole locali diverse finalizzate alla vendita diretta e alla incentivazione della filiera corta (Camporeale);
    3. Valutazioni del comportamento quali-quantitativo e di adattabilità ambientale su nuove varietà di melone a buccia gialla (Alcamo);
    4. Attività di valorizzazione e promozione del melone d'inverno (Alcamo);
    5. Valutazioni del comportamento quali-quantitativo e di adattabilità ambientale su nuove varietà di anguria e mini-angurie (Marsala);
    6. Attività di valorizzazione e promozione dell'anguria (Marsala);
    7. Prove dimostrative sulla coltivazione di ortive con tecniche a basso impatto ed in coltivazione biologica in areale di alta collina (Petralia Soprana);
    8. Prove dimostrative di geodisinfestazione sostenibile attraverso la solarizzazione con film plastici (Adrano con fondi residui) e biofumigazioni (Caccamo);
    9. Campo di coltivazione di fagiolo “Badda” quale integrazione al reddito nell’areale corilicolo delle Madonie (Polizzi Generosa);
    10. Prove di coltivazione di ortaggi di IV gamma in pieno campo e in serra e divulgazione di tecniche e risultati della prova (Partinico);
    11. Prova di coltivazione di funghi (Pleurotus eryngii e P. nebrodensis e altro) in ambiente protetto e all’aperto e divulgazione dei risultati quale integrazione al reddito dell’azienda agricola in area di alta collina e di montagna (Petralia Soprana e Polizzi Generosa).
  7. “Sviluppo di una filiera ordeicola da birra in Sicilia” (Valguarnera, Corleone, Naro, Ragusa, Petralia Soprana, Caccamo, Tortorici, San Cataldo e Camporeale).
  8. “Valorizzazione e promozione dell’uva da tavola di Canicattì IGP e della frutticoltura tardiva” - (Canicattì, Naro, San Cataldo).
  9. “Interventi a sostegno della zootecnia siciliana in aree particolarmente vocate per le produzioni lattiero-casearie”
    1. Partecipazione degli allevatori del comprensorio corleonese al Progetto Latte Nobile promosso da ANFOSC (Associazione Nazionale Formaggi Sotto il Cielo) - Corso formativo in collaborazione con ANFOSC; Comunicazione ed educazione agroalimentare; Acquisto e gestione distributore latte fresco (Corleone);
    2. Valorizzazione dei prodotti tipici del territorio ibleo (Ragusa);
    3. Caratterizzazione, tutela e promozione della “vacca cinisara” e dei prodotti derivati (Partinico). 
  10. “Coltivazione dello zafferano e valorizzazione del formaggio Piacentino Ennese D.O.P.”
    1. Diffusione della conoscenza della coltura e delle relative tecniche agronomiche in areali diversi (Corleone e Nicosia);
    2. Impiego di zafferano locale per la valorizzazione del formaggio “Piacentinu Ennese D.O.P.” (Valguarnera).
  11. “Formazione ed aggiornamento sui presidi fitosanitari” – Realizzazione corsi finalizzati al conseguimento del “patentino fitosanitario” - (SOPAT di Adrano, Caccamo, Carlentini, Corleone, Linguaglossa, Marsala, Partanna, Partinico, Ribera, Salemi, S. Teresa Riva, Scicli, Vittoria).
  12. “Educazione agroalimentare e promozione dei prodotti tipici nelle scuole” (SOPAT di Caccamo, Carlentini, Corleone, Marsala, Mazzarino, Nicosia, Partanna, Partinico, S. Teresa Riva, San Cataldo, Valguarnera)
  13. “Monitoraggio fitofagi e patologie nelle principali colture regionali” (SOPAT di Adrano, Linguaglossa, Marsala, Nicosia, Palagonia, Partanna, Partinico, Polizzi Generosa, Ribera, Salemi)
  14. “Piano formativo sulla sicurezza sul lavoro nelle aziende agricole” (SOPAT di Caccamo, Corleone, Marsala, Nicosia, San Cataldo)
  15. “Monitoraggio fitofagi e patologie nelle principali colture regionali” (SOPAT di Adrano, Linguaglossa, Marsala, Nicosia, Palagonia, Partanna, Partinico, Polizzi Generosa, Ribera, Salemi)

ANNO 2012 e seguenti (fino ad ultimazione degli interventi)

La programmazione per l’anno 2012 è stata effettuata nel corso del 2011, sulla scorta delle proposte pervenute dalle Sezioni Operative.

La pianificazione è stata effettuata indirizzando gli interventi su:

Programmi annuali preventivi di lavoro previsti dalla L.R. 73/77 – Cap. U000251 Bilancio ESA esercizio 2011 ed esercizi finanziari precedenti tramite reiscrizione;

Programmi finalizzati – Cap. U000250 Bilancio ESA esercizio 2011.

Per l’esercizio finanziario 2011 è stato infatti previsto di appostare sul capitolo di spesa 251 un importo complessivo di € 100.000,00 che ha permesso di finanziare, in toto o in parte, i Programmi di Lavoro per l’anno 2012.

In contemporanea, si è proceduto a recuperare somme residue di atti deliberativi risalenti ad esercizi finanziari ormai trascorsi e, attraverso la reiscrizione in bilancio, si è proceduto a finanziare ulteriori iniziative, oltre che integrare gli importi relativi ai Programmi di Lavoro finanziati originariamente solo in parte. Un lavoro impegnativo ed oneroso che, però, ha permesso di recuperare ingenti somme che altrimenti sarebbero state definitivamente perdute e non più utilizzabili.

I diversi interventi programmati sono di seguito sinteticamente indicati con le S.O.P.A.T. di riferimento.

  1. “Programmi di lavoro 2011/2012 delle Sezioni Operative Periferiche di Assistenza tecnica (S.O.P.A.T. di Alcamo, Canicattì, Carlentini, Corleone, Linguaglossa, Marsala, Mazzarrà S.A., Naro, Nicosia, Pachino, Palagonia, Polizzi Generosa, Ragusa, San Cataldo, Scicli, Tortorici, Valguarnera)
  2. “Programmi preventivi annuali di lavoro 2011 delle S.O.P.A.T. (S.O.P.A.T. di Alcamo, Canicattì, Carlentini, Corleone, Marsala, Mazzarrà S.A., Naro, Nicosia, Palagonia, Polizzi Generosa, Ragusa, San Cataldo, Tortorici, Valguarnera)
  3. “Programmi preventivi di lavoro 2011 delle S.O.P.A.T. – Filiera orticola (S.O.P.A.T. di Adrano, Barcellona, Camporeale, Linguaglossa, Marsala, Naro, Partinico)
  4. “Programmi preventivi annuali di lavoro anno 2011 delle S.O.P.A.T. (S.O.P.A.T. di Alia, Bisacquino, Mazzarino, Partanna, Piazza Armerina, Rosolini, Ribera)
  5. Programma finalizzato “Realizzazione di interventi a supporto della filiera olivicola siciliana
    1. Dotazione, manutenzione ed impiego di attrezzature agevolatrici della potatura e della raccolta (Mazzarrà S.A., Nicosia);
    2. Organizzazione e realizzazione di corsi di potatura, raccolta ed innesto rivolti ad operatori del settore e seminari di degustazione (Caccamo, Corleone);
    3. Realizzazione della 3° Edizione del Concorso Regionale Olio Extravergine d’Oliva – Morgantìnon (Valguarnera, Laboratorio Agro-alimentare e Ambientale di Palermo ).
  6. Programma finalizzato “Sviluppo di una filiera ordeicola da birra in Sicilia – Prosecuzione attività 2° anno” (Corleone, Caccamo, Camporeale, Petralia, San Cataldo, Tortorici, Valguarnera)
  7. Programma di interventi sulla filiera olivicola nell’areale marsalese
    1. Realizzazione di un confronto varietale di cvv. Locali su portinnesti nanizzanti
    2. Realizzazione di uno studio valutativo sul tenore in polifenoli ed acidità su oli prodotti in epoche ri raccolta diverse;
    3. Realizzazione di iniziative di educazione agroalimentare nelle scuole e di corsi per assaggiatori di oli e.v.o.
  8. Programma finalizzato di interventi per la valorizzazione della Razza Bovina Cinisara
  9. Programma finalizzato “Valorizzazione delle piante officinali, aromatiche e dello zafferano”
    1. Perfezionamento delle tecniche di coltivazione dello zafferano (Nicosia);
    2. Realizzazione di campi di orientamento di specie officinali ed aromatiche nell’area interna dei Monti Sicani (timo, finocchio selvatico, alloro, origano, menta).
  10. “Formazione ed aggiornamento sui presidi fitosanitari – Realizzazione di corsi propedeutici al rilascio dell’autorizzazione all’acquisto e all’utilizzo dei prodotti fitosanitari classificati come molto tossici, tossici e nocivi (Marsala, Pachino, Salemi, Vittoria)
  11. Programma finalizzato “Educazione agroalimentare e promozione dei prodotti tipici nelle scuole”
  12. Programma finalizzato “Monitoraggio fitofagi e patologie nelle principali colture regionali”
  13. “Piano formativo sulla sicurezza sul lavoro nelle aziende agricole”
  14. Programma finalizzato “Formazione ed aggiornamento sui presidi fitosanitari”
  15. Interventi di divulgazione e comunicazione delle attività di assistenza tecnica dell’Ente
  16. Dotazione di stazioni automatiche per l’acquisizione di parametri agrometeorologici